Benevento. “Teatro in Abbazia” a San Salvatore Telesino

Tutto pronto per la partenza della kermesse "Teatro in Abbazia", che animerà la città di San Salvatore Telesino a partire dal 5 Marzo 2022

4 spettacoli dal 5 Marzo al 23 Aprile 2022

COMUNICATO STAMPA

SAN SALVATORE TELESINO. Tutto pronto per la partenza della kermesse “Teatro in Abbazia“, che animerà la città di San Salvatore Telesino (BN) a partire dal 5 Marzo 2022. Nato da una collaborazione tra l’Associazione Massimo Rao ed il Teatro Oberon, obiettivo delle due realtà è portare sul territorio la cultura del teatro all’Abbazia del Santo Salvatore della cittadina del Beneventano.

Il programma eventi partirà il 5 Marzo 2022 con lo spettacolo “Bisogna saper ridere” che vede protagonista l’attrice Giusy Freccia, Cosimo Alberti (volto noto di Un posto al sole) ed Adriano Fiorillo che ne firma anche la regia. Si tratta di una commedia brillante, ambientata nella sala d’attesa di uno psicologo, dove vari pazienti si incontrano innescando un susseguirsi di situazioni e meccanismi tragicamente comici e paradossali. Le risate sono assicurate. Bisogna ridere non c’è dubbio, ma bisogna saper ridere.

A seguire il 19 Marzo si prosegue con Massimo Masiello accompagnato dal maestro Luigi Tirozzi nello spettacolo “Avimm a sta ‘a guaglione“. Un concerto – Spettacolo dedicato al grande drammaturgo Raffaele Viviani e al suo universo fatto di musica e teatro attraverso i racconti dell’uomo e dell’artista. Massimo Masiello accompagnato al piano dal Maestro Luigi Tirozzi darà voce al caleidoscopico mondo dell’autore stabiese.

Il 2 Aprile ci sarà invece Piera Russo con “Respiro Piano“, la storia di Matilde, donna alle prese con gli operai intenti a liberare la casa della famiglia d’origine. La giovane donna ha deciso di cedere l’appartamento e sta selezionando la mobilia ed i complementi d’arredo da tenere in ricordo, vendere all’antiquario o distruggere.

Ogni oggetto, rimasto perfettamente integro nonostante il tempo passato, le rievoca un ricordo lontano, un’emozione: il vecchio giradischi del nonno, i fragili giocattoli regalati dallo zio, la finestra serrata dalla madre. Alla fine resterà sola con l’enorme armadio e sarà chiamata a scegliere se perpetuarlo o romperlo per conoscere ciò che le era stato celato.

A chiudere la rassegna il 23 Aprile, Gea Martire accompagnata dal live sax di Valerio Virzo con “Sottosopra“, che racconta un mondo “al contrario”, con un reading, dal carattere fortemente teatrale, che si serve di un comprensibile napoletano, come comprensibile è la scelta di questa lingua: la parola si fa musica e sfida la musica, rigorosamente dal vivo, a farsi parola. Teatro in Abbazia è patrocinata dal Comune di San Salvatore Telesino (NA) e vede la direzione artistica di Adriano Fiorillo.

Default image
Redazione CEfolklore

La Redazione di cefolklore

Articles: 40

Leave a Reply