Campania. Ripartono sagre, calcetto, basket e discoteche

Con la firma dell'Ordinanza n° 59 il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha dato il via libera a sagre, sport di contatto, discoteche ed ulteriori misure per la gestione e la prevenzione dell'emergenza sanitaria Covid-19.

L’Ordinanza contiene ulteriori misure per il contrasto del Covid-19

NAPOLI. Con la firma dell’Ordinanza n° 59 il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha dato il via libera a sagre, sport di contatto, discoteche ed ulteriori misure per la gestione e la prevenzione dell’emergenza sanitaria Covid-19. Anche se con date differenti sembra un passo importante per il ritorno alla normalità per le tante attività danneggiate dal Coronavirus, nonostante i focolai di Mondragone e Falciano del Massico.

Ecco tutti i punti dell’Ordinanza pubblicati sul sito della Regione Campania:

1. Conferma del divieto di vendita con asporto di alcolici dopo le 22;

2. Conferma del divieto di consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche e aperte al pubblico dopo le ore 22,00;

3. Liberalizzazione degli orari di chiusura di bar, ristoranti, gelaterie, pub ed altri esercizi di ristorazione (non si rinnovano i limiti di orario previsti sinora) e non vi sarà più obbligo di somministrazione al banco o ai tavoli ;

4. Si approva il protocollo di sicurezza per le attività di ballo nelle discoteche e locali simili e si autorizzano dette attività a partire da sabato 4 luglio;

5. Si approva il protocollo di sicurezza per gli sport di contatto (calcetto, basket) e si autorizzano dette attività a partire da lunedì 6 luglio;

6. Si autorizzano eventi e performance di bande musicali con il rispetto di protocollo di sicurezza, da subito;

7. Si autorizzano sagre, nel rispetto di protocolli di sicurezza, a partire dal 10 luglio;

8. Si rimuovono i limiti di presenza sulle imbarcazioni da diporto (sino ad oggi limitata del 25 per cento della capienza omologata), purché nel rispetto della capienza omologata;

9. Si dà mandato all’Unità di Crisi per l’istruttoria volta alla modifica degli attuali limiti di presenza sui mezzi di trasporto regionali, anche marittimi, in ogni caso nel rispetto delle esigenze di sicurezza dell’utenza.

Default image
folk

Redattore Capo cefolklore.it

Articles: 351