Carlo Buccirosso in scena dal 24 al 26 gennaio a Caserta, con “LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PER BENE”

Claudio Buccirosso in scena dal 24 al 26 gennaio a Caserta, con “LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PER BENE”

L’attore partenopeo nei panni di Alberto Pisapìa, interpreta un ristoratore di periferia sul lastrico.

Un uomo pieno di debiti che arriva addirittura a pensare al sucidio o all’omicidio della suocera, da sempre acerrima nemica.

CASERTA. Fino al 26 gennaio 2020 al Teatro Comunale di Caserta, andrà in scena l’opera teatrale “la rottamazione di un italiano per bene”. Carlo Buccirosso, autore e protagonista, si immedesima nei panni di Alberto Pisapìa. La commedia ispirata dal romanzo “Il miracolo di Don Ciccillo”, vedrà Claudio Buccirosso intrerpretare, Alberto Pisapìa un uomo malato e in ristretteze economiche. L’uomo tra l’altro è anche ai ferri corti con il fratello e socio, Ernesto, di professione avvocato, è colpevole di errati investimenti.

Malato di cancro e non riuscendo a risanare la sua posizione finanziaria con “inquitalia”, è indeciso se suicidarsi o uccidere la suocera, sua acerrima nemica. La commedia termina in bellezza in quanto Alberto Pisapia riesce riscattare la sua reputazione di ottimo contribuente con l’affetto e l’aiuto della moglie Valeria, interpretata da Donatella De Felice, della figlia Elvira Zingone nei panni di Anna e Giordano Bassetti nelle vesti del figlio Marco.

Default image
folk

Redattore Capo cefolklore.it

Articles: 351