Coronavirus anche in Campania, niente panico solo buon senso

Sulla vicenda del coronavirus degli ultimi giorni si sta aprendo una grande faglia, visto il rapido incremento dei casi nel nostro Paese. Dall’accertamento del paziente uno, specie nelle zone rosse, la paura ha preso il sopravvento, arrivando a generare il panico, alimentando così una psicosi collettiva. Incominciando dalle infinite code ai supermercati e farmacie prese d’assalto. Sta di fatto che nelle ultime ore sono diventati introvabili mascherine e gel detergenti per mani; anche in zone che al momento non sembrano essere colpite dall’epidemia del COVID-19. In queste, seppur delicate situazioni, non dobbiamo cadere nel panico, ma ad un’auspica informazione; dai casi positivi, all’alta percentuale di guarigione.

L’onorevole Lisa Noja in un post su facebook presta inoltre attenzione al rischio maggiore per le persone con disabilità o problematiche sanitarie particolari; «Tutti, senza eccezioni, atteniamoci scrupolosamente alle indicazioni delle autorità, sapendo che gli sforzi richiesti a ognuno servono per proteggere chi cura le persone e chi ha una salute più debole e più esposta. Quelli come me, insomma»  Nelle ultime ore, però è arrivata la notizia che tanto temevano, ad annunciarla è proprio il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, dell’esito del tampone per Coronavirus risultato positivo a due donne;  una proveniente da Caserta e l’altra da Salerno.

Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram