Niente convegni, fiere, congressi e discoteche al chiuso

ROMA. Con la firma del Decreto della Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 luglio 2020 sono state prorogate al 31 luglio 2020 tutte le misure varate dal precende decreto dello scorso 11 giugno 2020. In particolare fino al prossimo 31 luglio continueranno ad essere vietati convegni, fiere, congressi e la riapertura delle discoteche al chiuso. Permane anche l’obbligo della mascherina nei luighi chiusi e all’aperto qualora non sia assicurata la distanza di almeno un metro.

La proroga al 31 luglio riguarda anche le misure delle ordinanze del Ministero della Salute del scorso 30 giugno e 9 luglio con le quali era stato vietato l’ingresso in Italia per chi proviene da Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana. Le novità importanti invece riguardano il trasposto aereo con l’eliminazione del divieto del bagaglio a mano.