Nato nel 1948 è il fumetto italiano più datato

SALERNO. Dopo Roma, Milano e Siena fa tappa anche a Salerno la mostra intitolata “Tex 70 anni di un mito” dedicata al celebre fumetto western creato da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini il 30 settembre 1948. La mostra inaugurata lo scorso 18 settembre al Palazzo Fruscione a Salerno è curata da Gianni Bono, potrà essere visitata fino al 18 ottobre. Un percorso fotografico ed artistico che si avvale del patrocinio della Regione Campania, parte del progetto Comicon Extra.

A differenza delle mostre svoltesi finora quella salernitana sarà arricchita dall’esposizione di alcune tavole delle avventure del Ranger Tex Willer, firmate da Gianluca Acciarino, Bruno Brindisi, Gianluca e Raul Cestaro, Roberto De Angelis, Raffaele Della Monica, Alessandro Nespolino e Giuseppe Prisco. Per maggiori informazioni sulla mostra del personaggio a fumetti italiano più datato, potete consultare il sito dell’editore Sergio Bonelli.

Di Giuseppe Bucciero

Redattore Capo cefolklore.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.