Marcianise – Erie: un viaggio di solo andata. Capitolo 4

Salvatore Bizzarro

1958 Erie-Pennsylvania (USA). Sono passati quasi 11 anni da quando il neo Maestro Salvatore Bizzarro, all’epoca adolescente, ha dovuto salutare i suoi tre cugini Johnny (Giovanni), Lou (Luigi) e Paul (Paolo), trasferitisi negli Stati Uniti poco dopo la fine della seconda guerra mondiale. Come Salvatore anche i tre fratelli Bizzarro in cerca di fortuna, condividono la passione per la boxe. Johnny, il fratello maggiore ha 20 anni ed è un promettente pugile del panorama professionistico dei pesi leggeri. Il 20 novembre 1958, infatti a Weirton, nel West Virginia (USA), il giovane pugile marcianisano, ha stravinto al debutto da professionista, mandando ko il pugile americano Freddie Stover, alla seconda ripresa. Sono elevate le aspettative della Bizzarro’s Family, che da diversi anni si è stabilita ad Erie, città capoluogo dell’omonima Contea di Erie, nello Stato americano della Pennsylvania.

Qui i Bizzarro, diventati oramai cittadini americani, hanno aperto una palestra di boxe, che gestiscono con passione e sacrificio, alla ricerca di giovani talenti da trasformare in campioni. E’ molto entusiasta il maestro Salvatore, da Marcianise segue con orgoglio i primi successi americani del cugino Johnny, con il quale è in continuo contatto tramite corrispondenza. Oramai quel bambino che a nove anni aveva lasciato Marcianise insieme alla sua famiglia alla ricerca del sogno americano, è diventato un uomo e il sogno diventa sempre più una realtà. Marcianise terra di pugili la storia continua…. 

Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram